Come organizzare un menù settimanale: l’arte della pianificazione

Se vuoi sapere come organizzare un menù settimanale e risparmiare tempo e soldi mangiando bene leggi questo articolo!

Pianificare i pasti ti aiuterà a organizzare la routine quotidiana in maniera ottimale, quando si hanno tanti impegni e magari anche una famiglia numerosa, anche andare al supermercato continuamente o decidere cosa preparare può essere fonte di stress! Con il passare del tempo imparerai anche ad acquistare degli ingredienti base come le verdure di stagione e a utilizzarle per diverse preparazioni, abitudine che ti permetterà di ridurre il budget alimentare senza rinunciare al buon cibo!

Ridurre gli sprechi è possibile, per te e per il pianeta! Rispettando la pianificazione potrai dire addio al cibo spazzatura, alle scadenze non rispettate e ai sensi di colpa che attanagliano le persone consapevoli quando un alimento viene buttato.

Il risparmio di tempo è poi fondamentale per chi ha l’esigenza di dividersi tra lavoro e famiglia, spesso la fretta e la stanchezza portano a consumare cibi precotti, che sono costosi e poco sani per il nostro organismo.

Come organizzare un menù settimanale: lo schema

Il primo passo per pianificare i pasti della settimana è munirsi di un block notes, un quaderno, o utilizzare il computer e le app dedicate ai menù. Considera che le quattro macro-categorie sono:

Colazioni  Merende  Pranzi – Cene

All’interno di ogni categoria vai a scrivere per primi gli alimenti che consumi ogni giorno, per esempio caffè e cornetto per la colazione. Già facendo questa operazione ti accorgerai se ci sono alimenti troppo ripetuti e ad occhio capirai quando e come inserire delle varianti più sane.

Rimanendo sulle colazioni,puoi variare con ciambelloni fatti in casa, muesli o cereali, frutta e perché no un tramezzino salato a base di prosciutto cotto e formaggio spalmabile.

Le merende, quindi sia quella della mezza mattinata che quella del pomeriggio, seguono la stessa regola della colazione e devono prevedere alimenti diversi nell’arco della giornata, anche rimanendo uguali durante la settimana. Ad esempio, una mela o un frutto sono molto indicati per la merenda delle 11, un pezzo di grana e una centrifuga possono essere lasciati al pomeriggio per un pieno di salute ed energia!

Per il pranzo ti consigliamo di iniziare ad elencare le basi dei piatti, come pasta, riso, ravioli e poi abbinare i condimenti, come il sugo, il pesto o le verdure.

A seconda delle tue abitudini, a pranzo puoi inserire un secondo o un contorno di verdure che deve differire da quello previsto per la cena, almeno nel giorno preciso.

Piatti prelibati come polpette di legumi, verdure ripiene, zuppe, quiche di verdure sono sani e versatili per pranzo e per cena. La scelta spetta solo a te! Naturalmente devi seguire i tuoi gusti personali e i tuoi impegni quotidiani, se a pranzo sei al lavoro, puoi prevedere delle insalatone di legumi o del riso da arricchire con i condimenti che più ti piacciono.

Quando hai terminato una lista con tutte le preparazioni, inizia ad inserire nelle caselle dedicate ai menù giornalieri 4-5 piatti con l’ingrediente base in comune, da utilizzare a rotazione per la settimana, in particolare per il pranzo e per la cena. Questo passaggio ti serve per evitare di comprare tanti prodotti tutti insieme e a poterti organizzare anche con largo anticipo i piatti.

Un esempio? Se inserisci delle preparazioni a base di zucchine puoi fare una bella scorta dal fruttivendolo e poi utilizzarle per preparare una vellutata, delle polpette e per condire la pasta. Hai paura che il menù possa diventare noioso? Possiamo rassicurarti, settimana per settimana ti accorgerai che mangerai in modo più vario rispetto a prima!

In base al giorno in cui vuoi fare la spesa, continua a pianificare gli altri giorni con un occhio particolare agli ingredienti a breve scadenza, come il pesce, che puoi inserire nei primi giorni successivi alla spesa!

Questo metodo ti permette anche di tenere conto di allergie e pasti differenziati del resto della famiglia, senza sforzo e con un notevole risparmio!

Se Come organizzare un menù settimanale: l’arte della pianificazione ti è piaciuto, condividilo sui tuoi social!